DOVE ASCOLTARCI:

Alberto Donzelli: “I dati scientifici smentiscono la narrativa pandemica” | Nessun dorma [S1E4]

Il dr. Alberto Donzelli spiega come i provvedimenti sin qui adottati nella lotta alla Covid-19 debbano essere ridiscussi alla luce dei dati emersi, imponendo alle Istituzioni un confronto con le posizioni scientifiche critiche.

Alberto Donzelli, medico, già dirigente di Sanità Pubblica, coordinatore della Fondazione Allineare Sanità e Salute e componente della Commissione Medico Scientifica Indipendente, è tra i protagonisti della comunità scientifica che non intende rinunciare a discutere nel merito dell’efficacia dei vaccini anti Covid e delle strategie vaccinali finora adottate, come si considera normale poter fare con qualsiasi altro farmaco.

Sottolinea inoltre l’importanza di discutere e informare su possibili terapie precoci, dato che le strategie di contrasto alla pandemia non si possono esaurire nella vaccinazione.

Appare quanto mai necessario che la Politica tuteli la possibilità di un dibattito scientifico che consideri anche posizioni critiche, in un confronto civile e trasparente, restando sempre aperti a rivedere le attuali convinzioni e paradigmi qualora nuove osservazioni scientifiche le mettano in discussione ampliando le conoscenze.

Questa impostazione trova riscontro nell’art. 33 della Costituzione: “L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento”, e implica che un dibattito fondato sull’accettazione del metodo scientifico non può essere soppresso, neppure dalle Istituzioni.

Guarda il VIDEO dell’intervista INTEGRALE

Sono nato nel 1959 a Milano dove mi occupo di intermediazioni assicurative. Dopo aver trascorso "disciplinatamente" gran parte della mia vita credendo nei valori dell'Occidente liberale, mi sono reso conto che era necessario procedere a una profonda revisione del mio approccio alle cose del mondo. In questo percorso complicato e faticoso, a tratti molto doloroso, mi aiuta la consapevolezza che "non esiste libertà senza informazione". Puoi contattare Manlio inviando un messaggio tramite il modulo in QUESTA PAGINA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su