DOVE ASCOLTARCI:

Davide Tutino, il corpo della resistenza radicale | Nessun dorma [S1E16]

Davide Tutino è l’insegnante di un liceo romano che a dicembre ha protestato con lo sciopero della fame contro le norme anti-Covid liberticide. Questa iniziativa, che è stata riportata dai media nazionali facendo molto discutere, è solo una delle tante azioni che ha condotto nel corso della sua intensa e appassionata attività politica e sociale in difesa dei diritti individuali e collettivi.

Sempre fedele al valore della nonviolenza, all’insegnamento socratico e allo spirito originale del Partito Radicale, le sue proteste sono spesso caratterizzate da gesti eclatanti che hanno il corpo come protagonista: oltre allo sciopero della fame, gli slogan scritti sulla pelle e lo sciopero della parola, solo per ricordarne alcuni.

Tutino insegna storia e filosofia. È tra i responsabili del rifondato Comitato di Liberazione Nazionale (CLN), è referente per la regione Lazio del sindacato FISI e membro dell’associazione Resistenza Radicale.

Sono nato nel 1959 a Milano dove mi occupo di intermediazioni assicurative. Dopo aver trascorso "disciplinatamente" gran parte della mia vita credendo nei valori dell'Occidente liberale, mi sono reso conto che era necessario procedere a una profonda revisione del mio approccio alle cose del mondo. In questo percorso complicato e faticoso, a tratti molto doloroso, mi aiuta la consapevolezza che "non esiste libertà senza informazione". Puoi contattare Manlio inviando un messaggio tramite il modulo in QUESTA PAGINA

1 commento su “Davide Tutino, il corpo della resistenza radicale | Nessun dorma [S1E16]”

  1. Maria Luisa

    Grazie per la vostra onestà, tenacia e per esserci vicino in questo momento nel quale è fondamentale che ci teniamo per mano, la luce non ha bisogno di lottare con l’ombra,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su